UN AVOCADO AL GIORNO AIUTA IL TUO CUORE

Siamo davvero convinti che il “grasso” faccia male? o sarà piuttosto la qualità del grasso che abbiamo scelto? e la quantità?

La risposta giusta è come al solito figlia dell’equilibrio: il troppo stroppia, anche se di qualità.

Cominciamo intanto a conoscere una fonte alternativa di grassi, l’avocado, frutto così famoso in America, ma che sempre più spesso troviamo anche nei nostri supermercati e inserito nell’elenco dei cibi salutari.



Sembra proprio che le doti l’avocado le abbia: un recente studio dell’American Heart Association ha messo in evidenza come sia sufficiente un frutto al giorno per migliorare il profilo lipidico, dell’ LDL (il colesterolo cattivo) in particolare, ma anche di colesterolo totale e trigliceridi. Tutto ciò grazie alla tipologia di grassi “buoni” che lo contraddistingue, monoinsaturi e polinsaturi.avocado

A vantaggio della qualità, lo studio ha messo in evidenza come la semplice dieta a basso contenuto in grassi non abbia apportato gli stessi benefici, incidendo in maniera assai più blanda sui parametri ematici.



Inoltre, l’avocado, grazie alle fibre, ai fitosteroli e ai composti bioattivi in esso presenti diminuisce nel complesso il rischio cardiovascolare.

Non dobbiamo fare l’errore comune di aggiungere: incorreremo nel rischio di eccedere con le calorie. Bisogna sostituire i grassi saturi di cattiva qualità con quelli di buona qualità. In pratica non dobbiamo mangiare un avocado al giorno in più, ma lo utilizzeremo come condimento ai nostri piatti e in sostituzione di condimenti meno pregiati.




Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.