SEITAN IN SALSA MEDITERRANEA

Vai alla ricetta


Il seitan in salsa mediterranea che vi propongo oggi è una azzeccatissima alternativa al più famoso vitello tonnato della nostra tradizione. L’ingrediente principale è il seitan, sostituto vegetale della carne, fonte di proteine di buon valore biologico. Devo confessarvi che non sono mai stata una grande estimatrice di questo prodotto…in fin dei conti un concentrato di glutine. Ho deciso comunque di proporvelo in questa veste estiva. Parleremo dopo averlo gustato, nella sezione della valutazione nutrizionale, dei pro e i contro del seitan!

Intanto vi metto la foto: il piatto è bello, ma vi assicuro che è anche buono!

Ingredienti per 4 persone di seitan in salsa mediterranea

340g seitan, tagliato a fette sottili

250g yogurt bianco alla soia

28g olive verdi

10g capperi

10g pomodori secchi

20g olio extravergine di oliva

sale marino integrale: q.b.

Preparazione

Preparate innanzitutto la salsa, frullando lo yogurt e gli altri ingredienti, lasciando qualche oliva e i capperi per la decorazione. Tagliare il seitan a fette sottili (circa 85g a persona) e copritelo con la salsa ottenuta. Lasciar riposare in frigo fino al momento del consumo.

Valutazione nutrizionale

Ed ecco il mio commento! Innanzitutto vi anticipo che il seitan me lo sono fatta in casa….semplicissimo, economico e con la forma giusta per ottenere delle fette dalle corrette dimensioni. Vi anticipo che non è assolutamente difficile e può diventare un procedimento simpaticamente anti stress!!! A parte gli scherzi, si tratta di “lavare” dalla farina di grano tenero, rigorosamente biologica, tutto (o quasi tutto!) l’amido in essa contenuto. Come fare? Per prima cosa formate un’impasto abbastanza compatto, lavorando 1Kg di farina con circa 400 -. 450cc di acqua. Lasciate riposare per un’oretta, quindi semplicemente lavatelo, lavorandolo in una grossa ciotola, aggiungendo e cambiando l’acqua fra un lavaggio e l’altro, fino a che non diventa trasparente. A questo punto abbiamo il nostro seitan, che andrà preventivamente legato e quindi sottoposto ad una cottura in brodo vegetale per circa un’ora. Potete anche cuocerlo, come ho fatto io, in brodo di miso.

Ciò che otteniamo dalla lavorazione della farina di partenza è un prodotto altamente proteico, ma come già anticipato, ricchissimo in glutine. Non si tratta del resto che di “estrarre” con il solvente acqua la fase proteica dalla farina. Il seitan è quindi un ottimo alimento per tutti i vegani, alla ricerca di un buon piatto proteico. Ma attenzione: il profilo aminoacidico del seitan non è completo. La provenienza è quella del cereale grano e pertanto privo degli aminoacidi essenziali lisina e treonina. Se quindi siete alla ricerca di una combinazione ottimale dovete aggiungere dei legumi, aggiungendoli all’insalata verde che anticipa il pasto. Ottime le lenticchie o i fagioli cannellini in insalata.

Il conteggio calorico lo trovate nella versione stampabile della ricetta….dove ho indicato anche le quantità degli altri alimenti al fine di equilibrare il vostro pasto

Vi ricordo anche che è uscito il libro La dieta vegetariana e vegana per chi fa sport. Leggete qua per maggiori informazioni e cliccate sulla foto sotto per acquistarlo!…E se vuoi avere qualche informazione in più su di me…

clicca qui!

Ti possono piacere:

http://www.cibiamici.it/spaghetti-alla-veg-carbonara/

http://www.cibiamici.it/tempeh-con-asparagi-e-azuki/

http://www.cibiamici.it/quinoa-al-ragu-soia-peperoni-verdi/




Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.